REGOLAMENTO DI ASSEMBLEA DEL M5S VITERBO

INCIPIT
L’assemblea pubblica è una agorà permanente aperta ai cittadini dove tutti possono portare le proprie idee, al fine di partecipare attivamente alla vita politica del comune. Essa é anche un gruppo permanente di lavoro per gli attivisti con l’obiettivo principale di prendere decisioni sulla base del report settimanale del/dei portavoce locale/i eletto/i e dove vengono affrontate e decise tematiche sviluppatesi nel corso di discussioni on line sul forum ufficiale, con il fine di proporre mozioni, interrogazioni, articoli, eventi ed ogni altra iniziativa.
L’assemblea è sempre sovrana e, se regolarmente convocata, ha potere di voto su ogni argomento previsto all’ordine del giorno senza bisogno di quorum. Le decisioni vengono approvate a maggioranza semplice degli attivisti presenti.

ARTICOLO 1
All’assemblea aperta del M5S di Viterbo possono partecipare tutti cittadini ed i presenti sono identificati negli status di uditore, simpatizzante ed attivista. Soltanto agli attivisti è riservato l’esercizio di voto in assemblea.

ARTICOLO 2
La riunione è regolarmente convocata a seguito delle seguenti condizioni in ordine di esecuzione:
conferma della riunione settimanale successiva durante la riunione in atto;
comunicazione della convocazione della riunione successiva direttamente sul verbale della riunione in corso, con conseguente comunicazione via email o sul sito web o sul forum o sul meetup.

ARTICOLO 3
Durante ogni riunione vengono raccolte le firme di tutti i presenti (fisiche e in streaming), ed obbligatoriamente degli attivisti, e ne viene poi indicato il relativo numero distinto in presenti ed attivisti nel verbale assembleare.
Chi arriva dopo le 21:15, non può partecipare al dibattito ed alla votazione per gli argomenti all’ODG trattati fino a quel momento, ma può farlo per quelli oggetto della discussione successiva.

ARTICOLO 4
La partecipazione assembleare degli attivisti e valida ed efficace anche se avviene in streaming. Parimenti valido ed efficace il relativo esercizio di voto.

Aggiornamento come da votazione assembleare dd. 02.02.15
L’assemblea pubblica se regolarmente convocata si svolge con cadenza mensile ogni primo lunedì del mese presso la pizzeria ristorante “Il Borgo” a Bagnaia o in altra sede opportunamente comunicata a seconda delle esigenze organizzative del gruppo ed inizia alle h. 21:00. Se il lunedi è un giorno festivo, la riunione si svolge il primo giorno utile seguente.
L’assemblea operativa se regolarmente convocata si svolge tre volte al mese il secondo, terzo, quarto lunedì del mese presso sede opportunamente comunicata a seconda delle esigenze organizzative del gruppo ed inizia alle h. 21:00. Se il lunedi è un giorno festivo, la riunione si svolge il primo giorno utile seguente.

Aggiornamento come da votazione assembleare dd. 26.01.15
La verbalizzazione dell’assemblea si chiude alle h:23:30, termine oltre il quale non verranno assunte decisioni.

La riunione potrà essere rinviata per casi eccezionali ed emergenze. Si considerano tali tutte quelle condizioni che non possono essere ipotizzate e discusse preventivamente in apposita riunione. Non possono essere considerate tali [eccezionali ed emergenze] tutte quelle situazioni che si manifestano con cadenza più o meno regolare: festività, periodi di ferie, eventi ripetitivi nel tempo (stagioni culturali, manifestazioni, Vday, attività istituzionali comunali, campagne elettorali e similari). Nel caso di emergenze/eventi eccezionali il rinvio/sospensione della riunione potrà essere deciso sul forum fino a 48 ore prima se no tramite servizio messaggistica istantanea su smartphone con votazione a maggioranza semplice.

ARTICOLO 5
L’Ordine del Giorno (in seguito odg), viene comunicato tramite e-mail agli attivisti almeno un giorno prima della prevista riunione. Può essere costituito anche da un solo argomento e deve essere parte integrante del verbale di assemblea.
L’odg è redatto da un attivista nominato in sede assembleare, di norma tale funzione viene esercitata a tempo indeterminato.

La priorità di trattazione degli argomenti in odg viene decisa all’inizio della riunione. Nel caso mancasse l’odg, si provvederà in prima battuta a scriverlo con gli attivisti presenti, avvalendosi delle condizioni decisionali di seguito specificate, e si procederà allo svolgimento della riunione.

L’odg può contenere, oltre al report del portavoce in merito all’attività comunale:
– argomenti indicati nel post sul forum nella sezione Riunione Operativa del [data della riunione] che abbiano ricevuto almeno 5 consensi;
– argomenti in discussione sul forum di rilevante interesse o ritenuti prioritari e che possano essere trattati anche senza la necessità di una immediata votazione degli attivisti.

I 5 consensi necessari all’approvazione per inserimento in ODG sono espressi ESLCUSIVAMENTE tramite il commento “Si Approvo” o “Approvo inserimento in ODG” o analogo commento. Qualora i cinque consensi NON ci fossero, verranno discussi temi/argomenti di rilevante interesse discussi sul forum nell’area attivisti.

Durante l’assemblea il proponente riassume velocemente l’argomento messo all’odg; è consentito nei successivi interventi solo aggiungere spunti di riflessione non precedentemente emersi durante la discussione on line. Si procede poi alla eventuale votazione/approvazione.

Ferma la regola delle cinque approvazioni sul forum, affinché un argomento venga inserito all’odg, dovrà essere corredato di tutti gli elementi necessari ai fini della sua attuazione (quali i riferimenti normativi, l’indicazione di eventuali autorizzazioni amministrative, la descrizione precisa e dettagliata del progetto ecc.) mediante la compilazione del format indicato sul sito on line nell’area files.
In caso di proposte di mozioni/articoli, si apre thread sul forum nella sezione riservata al gruppo di lavoro apposito, allegando già una bozza di documento; la discussione procede on line finché, tramite varie correzioni e revisioni, si giunge a quella che il proponente ritiene una versione definitiva del documento la quale viene proposta in odg per la successiva riunione nella sezione relativa (a meno che nel thread originale siano già stati raggiunti più di 5 consensi).

Aggiornamento come da votazione assembleare dd. 01 e 09.12.2014
Si stabilisce che, quando un argomento viene approvato in assemblea, è implicitamente approvato anche l’eventuale articolo da inviare alla stampa, fermo restando il suo inserimento nel forum e l’approvazione del gruppo legale prima dell’invio ai media.
Inoltre per qualsiasi approvazione tramite servizio messaggistica istantanea non vengono posti limiti di tempo; si lascia al buon senso la valutazione del tempo necessario per prendere la decisione.

Gli argomenti non evasi nella riunione corrente sono automaticamente inseriti in quella successiva.
Terminati i punti all’ODG si passa agli argomenti vari ed eventuali, fissando un tempo massimo per ogni discussione.

ARTICOLO 6
In ogni assemblea viene nominato un moderatore il quale ha il compito di seguire l’ODG, curare il corretto svolgimento della discussione e della votazione, garantire l’ordine di prenotazione degli interventi e controllarne la loro durata, con facoltà di togliere la parola a chi eccede il tempo di intervento consentito e bloccando dibattiti , eventuali interventi su punti su cui si è già discusso sul forum o comunque fuori tema.

ARTICOLO 7
Il tempo di intervento per ogni persona è di TRE MINUTI con un massimo di due interventi per ogni argomento. Al termine di tutti gli interventi si procede a eventuale votazione/approvazione.

Il limite di durata di tre minuti non viene applicato ai report della attività comunale del/i portavoce, a conclusione dei quali iniziano gli interventi, nè all’illustrazione dei nuovi argomenti messi all’odg prima dell’inizio degli interventi.

Durante un intervento, qualora si faccia riferimento a comportamenti tenuti da terzi, occorre fornire dati precisi e dettagliati in modo da permettere all’assemblea di verificare la veridicità di quanto riferito. Laddove non vengano fornite PRECISE indicazioni in merito a ciò che viene lamentato, quanto esposto non può essere posto a fondamento di alcuna decisione e/o votazione al riguardo da parte dell’assemblea.
In caso di fatti riportati per inciso durante l’intervento, qualora un membro dell’assemblea chiede il dettaglio dell’episodio citato, questo deve essere illustrato in maniera dettagliata, a meno che l’assemblea stessa, a maggioranza e su richiesta di chi sta citando i fatti o degli altri membri, non reputi la richiesta pretestuosa, ininfluente o comunque da non prendere in considerazione.

ARTICOLO 8
Di ogni riunione, viene redatto apposito verbale il quale è costituito da un resoconto scritto delle decisioni assunte e degli argomenti trattati durante l’assemblea.

Al termine di ogni decisione viene data lettura del verbale ai fini della sua approvazione.

Il verbale viene pubblicato on line sul Forum del sito ufficiale del M5S di Viterbo entro i tre giorni successivi la data della riunione.