Una vittoria del M5S per i nostri amici a quattro zampe

Approvati gli emendamenti del M5S all’ordine del giorno del consigliere Serra in merito al parco canile che forniscono importanti orientamenti a sindaco e giunta per una corretta gestione del randagismo nella nostra città.

Il 28 Marzo sono stati finalmente approvati, dopo lunga discussione, l’ordine del giorno del consigliere Serra e soprattutto gli emendamenti presentati dal nostro portavoce De Dominicis in merito alla realizzazione del parco canile.

Questi emendamenti hanno il merito di specificare nel dettaglio l’orientamento che il consiglio comunale, organo supremo del Comune, intende dare a Sindaco e giunta, è quindi bene riassumerli per far capire come il MoVimento 5 Stelle sia intervenuto:

  • individuare la località “Novepani” come preferita per la realizzazione del parco canile;

  • affidare la gestione ad associazioni di volontariato, nelle more della legge regionale;

  • creare, finalmente, la consulta degli animali, già votata su nostra proposta ma ancora non concretizzata.

Siamo soddisfatti del risultato raggiunto, che di fatto chiarisce finalmente una contrastante posizione della giunta, evidenziata dalle due diverse delibere del 2013 (parco canile a “Novepani”) e del 2015 (canile a “Pratoleva”) e che, ci permettiamo di ricordare, abbiamo per primi evidenziato, permettendo così la discussione che ha portato al risultato di ieri.

E’ bene che i Viterbesi sappiano, con buona pace di chi ha polemizzato sulla votazione, che la realizzazione del parco canile permetterà non solo un migliore trattamento dei cani che vi verranno ospitati ma anche un risparmio per il Comune e quindi per i cittadini, grazie alle molteplici iniziative parallele che potranno essere realizzate all’interno della struttura (addirittura nel tempo autofinanziandola) ed alla riduzione del numero di cani ospitati, dovuta alla maggiore possibilità di adozione ed alle iniziative di prevenzione dell’abbandono.

La spesa per il mantenimento dei cani randagi è altissima ma evidenziarlo, come fatto da alcuni consiglieri, solo in fase di bilancio è inutile e demagogico.

Una buona Amministrazione deve invece adottare iniziative volte a diminuire tale spesa e la realizzazione del parco canile è un primo passo nella direzione di una gestione efficiente del problema, a tutto vantaggio degli animali e della collettività.

Che questo primo passo sia stato possibile anche grazie al nostro contributo ai lavori non può che renderci soddisfatti e determinati a proseguire sulla nostra strada anche per i molti altri problemi che purtroppo affliggono la città.

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?