SCUOLA

Verifiche della stabilità delle strutture scolastiche di pertinenza del comune.
Il Movimento 5 Stelle Viterbo ritiene sia vitale per la sicurezza, la qualità dell’insegnamento e lo sviluppo del senso civico del cittadino, che gli ambienti in cui si svolgono le attività didattiche siano sicuri, accessibili ai disabili, decorosi e stimolanti.

Le recenti sciagure in territorio nazionale destano allarme sullo stato dei nostri edifici pubblici, specialmente quelli del centro storico in evidente stato di degrado, con presenza provata di amianto, senza acqua potabile e spesso non lontani da fonti elettromagnetiche inquinanti.
A tutt’oggi alcuni istituti come la scuola Luigi Concetti versano in pessime condizioni strutturali e igieniche, con aule grigie e poco accoglienti, arredi vecchi e non funzionali.  Altri plessi sono invece ospitati in palazzine destinate ad abitazione civile, con evidente disagio per alunni, docenti e inquilini. Non sono questi i luoghi dove i nostri figli possono crescere al meglio.
Il Comune deve occuparsi di questi spazi, ristrutturandoli per renderli sicuri, ammodernandoli per renderli più accoglienti.
Ritenendo queste questioni di vitale importanza per lo sviluppo della città, il reperimento dei fondi necessari per la realizzazione di questo piano programmatico dovrebbe essere prioritario su altri temi. I canali saranno quindi pubblici, a partire dai fondi comunali per arrivare alle sovvenzioni regionali e statali.

intendiamo cercare anche nuove forme di finanziamento, cercando la collaborazione di enti e fondazioni che abbiano a cuore, per loro dichiarati intenti sociali, il benessere della gioventù e Censire le strutture recuperabili ed inserirle in un piano di recupero che aumenti le possibilità di edifici destinati alla scuola e limiti la logica delle nuove cementificazioni. 

 

Potenziamento della rete pubblica dei nidi con investimenti mirati alla costruzione o al recupero di idonee strutture e con la stipula di contratti con privati ed associazioni e analisi della possibilità di realizzare nuove strutture di scuola dell’infanzia.

Sblocco del progetto di costruzione della scuola materna ed elementare di Santa Barbara.
il più popoloso di Viterbo, Santa Barbara, a tutt’oggi non ha una scuola materna ed elementare. Un primo progetto presentato, e pagato, dalla giunta MARINI è stato giudicato irregolare dalla Corte dei Conti ed il secondo è in discussione consigliare ad libitum.
E’ necessario sbloccare i lavori per questo importante realizzazione pubblica che avrà notevole impatto sulla qualità della vita del quartiere di Santa Barbara.

Attivazione di un servizio di assistenza pedagogico/didattica e psicologica per le scuole primarie e secondarie.
Lavorando a contatto con la base costituita dalle famiglie, dai docenti e dai giovani il movimento ha potuto constatare la mancanza sin dalle prime classi di un adeguato supporto sia pedagogico-didattico che psicologico da parte della scuola nei confronti degli studenti.
Le famiglie vengono lasciate sole nel provvedere al recupero dei crediti formativi dei propri figli, con spese elevate che gravano sul bilancio familiare in modo significativo.

Riteniamo che il fine ultimo dell’educazione non sia solo la formazione di competenze per rispondere a test, e  interrogazioni ma quello di aiutare il giovane a delineare e rafforzare la propria individualità.

E’ nostra intenzione reperire fondi nazionali ed europei  per l’assunzione di docenti non di ruolo al fine di effettuare corsi di recupero di approfondimento delle materie curriculari e avviare nuovi laboratori in materie essenziali per il corretto sviluppo dell’individuo (in particolare l’educazione fisica, civica, storia delle religioni, musica, educazione psicologica e sociale e educazione ai media), da tenersi nelle ore pomeridiane in spazi adeguati indicati dal Comune.

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?