Risposta al Sindaco Michelini su Santa Rosa

Se il Sindaco Michelini avesse ascoltato con attenzione le nostre dichiarazioni e si fosse degnato di leggere i nostri comunicati saprebbe che, per onestà intellettuale, non solo non avevamo mai citato le spese per la costruzione ma avevamo già tolto dal totale sia il trasporto macchina, sia l’affitto del capannone, sia il contributo per il museo giungendo a 221.000€ per il 3 Settembre (più del doppio di quanto dichiarato dall’assessore Barelli) e ci piacerebbe per una volta che ci venissero fornite risposte nel merito.

Se ci avesse prestato più attenzione avrebbe capito che il Movimento 5 Stelle Viterbo era per fare addirittura due trasporti, non uno solo. E questo sarebbe stato possibile semplicemente ottimizzando i costi. Spendere circa 8.000€ per un rinfresco ci sembra veramente eccessivo, come assurdo ci pare sia affrontare una spesa di altri 8.000€ per le tribune (quando con un’altra modalità di gara il comune avrebbe avuto sicuramente un introito) o ancora 33.000€ per il tratto di via Marconi.

Potremmo continuare citando tante altre spese ma non vogliamo annoiare nessuno con l’elenco delle cifre. Quindi Signor Sindaco non cerchi di strumentalizzare i fatti evitando di commentare i dati reali calcolati tentando di sviare il discorso su temi da noi non citati, non ci sembra corretto nei confronti della città che tutti amiamo.

Perché noi amiamo Viterbo e amiamo Santa Rosa, la amiamo così tanto da voler dare a noi stessi e ai viterbesi la possibilità di godere dello spettacolo per due volte in un anno: sarebbe stato questo il modo migliore per onorare l’anno giubilare.

Quello che invece proprio non possiamo sopportare è accettare che i soldi dei contribuenti vengano spesi male e che il nostro primo cittadino tenti di distrarre i Viterbesi con argomentazioni non corrette e totalmente differenti da quanto il M5S ha evidenziato.

Le rinnoviamo quindi il nostro convinto invito Signor Sindaco ad analizzare veramente ed una volta per tutte i nostri approfondimenti: siamo certi che giungerà da solo alla conclusione che un assessore che ha messo più volte in imbarazzo la giunta e la città tutta, un assessore che non conosce i numeri reali spesi per l’evento più importante della tradizione Viterbese meriti la revoca della fiducia concessagli.

Speriamo infine che lo “stia sereno” del Sindaco Michelini all’assessore Barelli sia come quello che Renzi augurò a Letta.

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?