Monterazzano accoglie rifiuti da Roma, o no?

Viterbo, 20 maggio 2015

Come sempre, dobbiamo apprendere certe notizie dai giornali e non da chi, preposto a tale scopo, ne dovrebbe dare pronta comunicazione alla cittadinanza. Ma tant’è ormai siamo abituati ai lacunosi metodi comunicativi di questa amministrazione; apprendiamo dicevamo, che Roma potrebbe avere intenzione di conferire i suoi rifiuti a Monterazzano in provincia di Viterbo.

Sono mesi che inascoltati, dati alla mano ottenuti grazie ai nostri consiglieri regionali, stiamo urlando che la nostra discarica andrà esaurita fra al massimo due anni. Sono mesi che inascoltati facciamo presente all’amministrazione un ordine del giorno approvato con delibera 33/2014 che da mandato al sindaco, qualora si fosse palesata una incapacità ricettiva della discarica di Monterazzano, di intervenire con ogni mezzo possibile per impedire il conferimento dei rifiuti da altre province. Sono mesi che grazie ad un nostro accesso agli atti, abbiamo portato a conoscenza il consiglio comunale che ben il 44% dei rifiuti conferiti a Monterazzano viene da fuori Viterbo.

Esprimiamo indignazione davanti ad una amministrazione e una classe politica, che continua le poltroniadi e spartizione di incarichi e prebende mentre un ennesimo fatto grave viene a palesarsi senza che, se fosse confermato, nessuno si preoccupi di informarne la cittadinanza ma soprattutto si preoccupi di porvi rimedio in barba a una delibera di consiglio.

Chiediamo che il sindaco chiarisca, una volta per tutte, la posizione dell’amministrazione rispetto alla possibilità di utilizzo della discarica da parte di Comuni fuori provincia; chiediamo che il sindaco prenda una posizione netta: vuole preoccuparsi della salute dei suoi cittadini, facendo quanto possibile per fermare il conferimento dei rifiuti da fuori provincia e premiando così lo sforzo dei viterbesi, che pur tra mille difficoltà stanno portando avanti la raccolta differenziata, o vuole continuare a far finta di nulla per non scontentare, magari, il presidente Zingaretti e quindi fra qualche tempo essere costretto a un ampliamento della discarica perché saremo noi a trovarci in emergenza?

Qualora nei fatti, come peraltro pare, vista la totale inerzia dell’amministrazione al momento, si dovesse arrivare a dover approvare, e per una emergenza non determinata dai cittadini della provincia di Viterbo, un ampliamento della discarica, ciò potrebbe addirittura favorire la scelta del nostro territorio quale riferimento per il conferimento dei rifiuti di innumerevoli comuni della regione Lazio e, grazie al nuovo decreto del governo, di tutta Italia. Proprio una bella prospettiva!

Noi, anche se non servirebbe visto l’ovvietà della cosa, ribadiamo ancora una volta che siamo e saremo sempre contrari a queste scelte dettate più dalla convenienza politica che dal bene della città e auspichiamo che l’amministrazione si attivi velocemente per dire no al conferimento dei rifiuti da fuori Viterbo.

MoVimento 5 stelle Viterbo

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?