Moltoni e Tofani, per noi incompatibili

Viterbo, 19 marzo 2015

Come è stato ampiamente scritto sui giornali locali, all’interno del consiglio comunale di Viterbo ci sono due consiglieri comunali che sono stati condannati in appello per danno erariale inerente la tristemente nota vicenda CEV.
Fatte le dovute considerazioni e i dovuti distinguo circa la gravità di quanto contestato agli interessati, il Movimento 5 stelle ha da sempre una visione molto chiara su questi argomenti; il solo essere indagati a nostro parere deve essere motivo di dimissioni immediate da parte di chi ricopre una carica pubblica.

L’amministrazione al momento non ha ancora avviato l’iter per la decadenza dei due consiglieri per incompatibilità come previsto dalla legge e pur essendoci una proposta di delibera in tal senso, questa non è ancora stata portata in consiglio comunale per la votazione.

Noi, sentito il nostro gruppo legale, riteniamo non solo che la proposta di delibera sia legittima ma che vada portata con urgenza in consiglio comunale senza attendere la pronuncia della Corte di Cassazione come paventato da alcuni.

Auspichiamo quindi, per il buon nome dell’amministrazione e per gli atti amministrativi necessari al buon governo della città, che si avvii con celerità l’esame della delibera e annunciamo fin d’ora che il Movimento 5 stelle non potrà che esprimersi favorevolmente alla incompatibilità e quindi alla decadenza dei due consiglieri.

MoVimento 5 stelle Viterbo

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?