MANCATA DISCUSSIONE ORDINE DEL GIORNO SUI DISTACCHI DELLA TALETE

TESTO DEL NOSTRO ODG PRESENTATO:
MOZIONE NO DISTACCHI TALETE

Nell’ultima riunione dei capigruppo si era deciso che uno dei punti da discutere nell’ultimo consiglio comunale del 30 luglio 2013 dovesse essere  il nostro Odg sulla questione dei distacchi delle utenze idriche della TALETE.

Purtroppo il prolungarsi di altre discussioni ha di fatto impedito l’illustrazione del nostro odg ma siamo propensi e determinati a richiedere che questo sia posto come primo punto del prossimo consiglio comunale.
Ci scusiamo con i cittadini che avevano sperato di veder perorata la propria causa e ci ripromettiamo di essere ancora piu determinati di prima nel voler difendere i loro diritti.

La Talete spa, come sapete, sta effettuando distacchi coattivi dell’utenza idrica ai cittadini morosi (a quanto ci è stato riferito sembra che alcuni distacchi siano avvenuti addirittura di notte).
Ebbene, il Movimento 5 Stelle non vuole che non si paghino più le bollette ma nemmeno può permettere che un diritto fondamentale per la vita delle persone e per la loro igiene possa venire sottratto.
Il nostro intento è di pretendere una serie di  modifiche della  Carta dei servizi della società Talete che prevedano una serie di possibilità nei confronti delle persone con comprovate difficoltà economiche quali ad esempio la possibilità di rateizzazione delle cifre in morosità, la sospensione temporanea del pagamento delle bollette e l’intervento dei servizi sociali dei Comuni di residenza come extrema razio delle situazioni più critiche.

NON prevediamo in alcun caso  la sospensione di un servizio primario come l’acqua!

Siamo in pina crisi economica e la TALETE, che altro non è che una società di proprietà dei Comuni che vi hanno aderito, non può semplicemente STACCARE L’ACQUA.

Crediamo invece in un intervento dei Comuni in aiuto e a tutela  dei propri concittadini in difficoltà perchè a questo, secondo il nostro modo di intendere la politica, servono (o dovrebbero servire) le amministrazioni comunali!

Il costo delle bollette dell’acqua è aumentato negli ultimi anni insieme ai debiti che la società accumula da anni e da tempo paghiamo per potabile un’acqua che contiene arsenico.

Perchè non dimostrare la stessa solerzia dimostrata nell’interrompere l’acqua ad intere famiglie per affrontare invece le criticità che la società si trascina da anni ma di cui sembra invece non interessarsi in maniera altrettanto efficace?

Pretendiamo che l’acqua continui ad essere un diritto per ogni cittadino.

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?