Bigenitorialità, discutiamone

Viterbo, 12 gennaio 2015

Bigenitorialità, parola difficile per esprimere un concetto molto importante che riguarda i minori, e cioè il loro legittimo diritto a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori anche se questi sono separati o divorziati, ovviamente ogni qual volta non vi siano impedimenti ad esempio di natura giudiziaria che sanciscano l’allontanamento di un genitore dal proprio figlio.
Siamo ben lungi dall’avere la pretesa di risolvere questo spinoso e purtroppo non infrequente problema della nostra società ma siccome pensiamo che di gocce è fatto l’oceano presenteremo la nostra proposta che speriamo possa essere accolta favorevolmente dall’amministrazione comunale; perciò a breve, porteremo all’attenzione del sindaco e del Consiglio Comunale una mozione che istituisca il registro comunale della bigenitorialità.

Altri comuni come Parma, hanno già provveduto ad istituire questo registro che ha come scopo principale la tutela del minore anche dal punto di vista amministrativo nell’ottica proprio di garantirgli un rapporto il più possibile stabile con entrambi i genitori.

In pratica per effetto di questo provvedimento, se approvato, verrà istituito presso l’anagrafe del comune un registro al quale, anche solo uno dei genitori, potrà iscrivere il proprio figlio anche se l’altro coniuge vive in una casa diversa; le comunicazioni che riguardano il bambino quindi dovranno fare riferimento a due indirizzi invece di uno solamente, ferme restando la residenza che rimarrà univoca e, come accennavamo in precedenza, i limiti alla potestà genitoriale eventualmente imposti dalle autorità.

Il registro se istituito dovrà essere disciplinato da apposito regolamento che allegheremo, anche questo, alla nostra proposta di mozione.
Riteniamo che l’istituzione del registro della bigenitorialità, sia un modo per dare una mano, per aiutare con un piccolo gesto di civiltà persone e famiglie che si trovano in condizioni disagiate ma soprattutto i bambini che troppo spesso subiscono in silenzio traumi e situazioni familiari pesanti.

MoVimento 5 stelle Viterbo

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?