Adotta una Buca

Sotto gli occhi di tutti, ma faremmo meglio a dire sotto le ruote di tutti, le buche ci sconquassano le gomme, ci rompono gli ammortizzatori, ci fanno cadere dalla moto, dalla bicicletta, dalle scarpe. Notiamo e subiamo il degrado di quelle che prima erano strade ed ora sempre più somigliano a veri e propri campi di battaglia.

Quando piove poi la situazione diventa estremamente più complicata e pericolosa in quanto le buche, piene d’acqua, vengono nascoste alla vista degli ignari guidatori. Troppo spesso leggiamo, nelle cronache dei quotidiani, di incidenti e cadute provocate dal dissesto delle strade.

Adotta una buca potrebbe essere lo spunto per una campagna di pubblicità progresso.

Si parla spesso di sicurezza condannando la guida pericolosa degli automobilisti che procedono ad alta velocità o che guidano in stato di ebbrezza, si trascura però e a torto, quanto le condizioni della strada influenzino gli incidenti. La guida pericolosa o sotto l’effetto di alcol o di altre sostanze, è ovviamente da condannare, punire e prevenire; purtroppo però i giornali e le televisioni prestano meno attenzione alle condizioni in cui sono mantenute le strade dove l’incuria ed il dissesto la fanno da padrona.

E’ indubbia la responsabilità del proprietario della strada che in quanto tale è obbligato a mantenerle in piena efficienza.

Oltre a minare la sicurezza, la scarsa manutenzione provoca anche un sostanzioso incremento dei consumi di carburante e l’aumento dei guasti di quelle parti meccaniche dei veicoli più sollecitate durante la marcia: sospensioni, pneumatici, cerchi. Da studi effettuati si calcola che transitare su strade dissestate fa consumare tra il 3% ed il 5% in più di carburante. Se in un anno spendiamo 1.000 € di carburante dobbiamo sapere che almeno 50 € se ne vanno per colpa della pavimentazione stradale. Per non parlare poi dell’aumento dell’inquinamento: più consumiamo, più inquiniamo.

L’Amministrazione a 5 stelle affronterà l’aspetto manutentivo delle strade, integrandolo in una strategia di controllo e pianificazione.
Sappiamo che le risorse non sono tante, ma proprio per questo dobbiamo ottimizzare quelle poche disponibili, al fine di evitare incongruenze e sprechi dovuti ad interventi estemporanei. Poiché uno dei principali obiettivi della manutenzione delle strade è il miglioramento della sicurezza, introdurremo nelle analisi l’indice di incidentalità tendente ad evidenziare su quali strade accadono più incidenti prestando particolare attenzione ai motivi che concorrono ai sinistri.

La nostra Amministrazione a 5 stelle inoltre ha intenzione di revisionare i disciplinari tecnici che regolano i lavori di scavo, rinterro e ripristino da effettuarsi nelle sedi delle strade comunali. La revisione imporrà nuovi criteri per la stabilizzazione degli scavi ampliando il concetto di responsabilità dei fruitori del sottosuolo.

Le risorse per la sicurezza devono essere reperite, partendo da quelle previste dal codice strada che prevede di destinare parte dei proventi delle multe alla sicurezza stradale. E quale miglior investimento se non quello di mantenere le strade?

Alberto Satriani
Candidato Portavoce Consigliere

Articolo Precedente Articolo Successivo

Perchè non dai uno sguardo anche ad uno di questi articoli?